La pubblicità e il gioco della roulette

Scritto il 04/10/2016 In Blog
roulette_roi

Quando si parla di pubblicità su internet si parla sempre di CPC (costo per click) CTR (numero click / numero visualizzazioni) per arrivare al vero scopo: Il ROI che è l'indice di redditività di un capitale investito quindi quanto guardagno diviso quanto spendo.  Sembra tutto molto facilmente calcolabile, ma nella realtà c'è una variabile che bisogna sempre calcolare e che è la stessa di quando si gioca il rosso e il nero alla roulette. Se gioco due volte alla roulette sul rosso, pur avendo circa il 50% di probabilità di vincere, non per forza puntando solo due volte una volta uscirà il rosso. Può capitare che gioco 10 volte sul rosso e perdo sempre. Questo vuol dire che se hai 1 utente che acquista  ogni 2 click di pubblicità non vuol dire che su 10 utenti 5 utenti avranno acquistato il tuo prodotto. Sì, è vero che hai una probabilità di successo del 50%, come alla roulette, ma come alla roulette questa percentuale si mostrerà sempre di più al crescere dei numeri. 

Tutto ovvio, ma quando si parla di soldi e di investimenti pubblicitari per piccole e medie imprese il caso determina il successo di una pubblicità molto più di quanto si voglia credere. Certo, sarebbe molto facile se il ROI fosse molto alto, ma poniamo che il mio guadagno è della metà dell'investimento, quindi per 100€ spese di pubblicità io guadagno mediamente 150€. Può capitare che su 1000€ spese di pubblicità io guadagni solo 700€ non per forza 1.500, magari sui successivi 1.000€ spesi guadagnerò 2.500€. Quando poi avrò speso 10.000 €, allora forse avrò guadagnato intorno ai 15.000 €. Il problema è che, come il rosso e il nero alla roulette la percentuale reale tenderà a mostrarsi al crescere della spesa. 

Quindi come faccio a testare una pubblicità? 

Le cose qua si complicano. Semplifichiamo un po' su 100€ di guadagno io faccio una prima pubblicità di 50€ e ho un cliente. Faccio una seconda pubblicità e acquisto il cliente dopo 200€. A questo punto dico che 250€ / 2 clienti mi danno un costo per cliente di 125€. Acquisire il terzo cliente però mi può costare 1€ come 1000€ e, visto che non si hanno investimenti illimitati è impossibile fare un test effettivo quando il ROI è troppo basso. In pratica è triste ammetterlo, ma su investimenti di piccole aziende l'unico metodo è fare tanti test a basso costo, e con un po' di esperienza individuare i ROI probabili più vantaggiosi, differenziando il più possibile le campagne pubblicitarie.